Domotica: i vantaggi di una casa intelligente

Oggi si sente parlare sempre più spesso di case “domotiche”. Ma cos’è esattamente la casa domotica? Come funziona? Quali sono i suoi vantaggi? E quali i costi?

Progettare una casa intelligente (smart home o home automation) vuol dire investire sull’evoluzione tecnologica: la domotica è infatti la disciplina che si occupa dello studio delle tecnologie per migliorare la qualità della vita in casa. Un sistema domotico consente di avere controllo sul sistema di climatizzazione, sugli elettrodomestici e l’illuminazione della propria casa anche a distanza, portando notevoli vantaggi di tempo, sicurezza, comfort e risparmio energetico. Oggi, chi si trova in fase di ristrutturazione o di realizzazione di un nuovo impianto può scegliere tra l’impianto elettrico tradizionale e l’impianto digitale o “domotico”.

La domotica, parola composta da “domus” casa, e “robotica”, è una delle realtà tecnologiche più interessanti dell’ultimo decennio.

L’inquinamento e lo spreco di energia sono problematiche ambientali che stanno mettendo a repentaglio la sostenibilità del nostro pianeta. È necessario che ognuno di noi contribuisca singolarmente con un piccolo sforzo e faccia attenzione ai propri comportamenti quotidiani. Le nostre case e le nostre abitudini domestiche sono un punto di partenza per mettere in atto comportamenti e scelte più green. In nostro soccorso abbiamo a disposizione numerosi strumenti di Smart Home che permettono di ridurre notevolmente i consumi energetici e l’inquinamento ambientale.
Alcuni esempi sono le prese smart plug, le quali rendono i nostri comuni elettrodomestici degli apparecchi intelligenti controllabili da remoto; oppure i termostati smart, che riducono notevolmente consumi inutili e dispersioni di calore. Ed infine abbiamo i sensori di movimento, utili meccanismi da collegare al sistema di illuminazione domestica che evitano di dimenticare luci accese per tutta casa. Ebbene si, gli strumenti di domotica possono aiutarci nel quotidiano a ridurre il nostro impatto ambientale con piccoli accorgimenti. Per un maggiore approfondimento sul tema, è disponibile un articolo completo qui: Smart Home ed efficienza energetica.

In un impianto tradizionale, riscaldamento, allarmi, telecamere si attivano tramite normali dispositivi, come pannelli di controllo, interruttori, telecomandi, che non sono in grado di interagire completamente tra loro e che non possono essere governati da un unico strumento di gestione e programmazione. L’impianto domotico, invece, prevede un sistema di controllo centralizzato capace di attuare non solo i comandi impartiti dall’utente, ma anche di monitorare parametri ambientali e regolare di conseguenza i dispositivi domestici, nonché di gestire l’eventuale teleassistenza a seguito di segnalazioni.

L’impianto domotico può avere diversi livelli di complessità, a seconda del numero e della tipologia dei dispositivi da controllare, come: punti luce, tapparelle e/o persiane, portoni, impianti audio-video (stereo, schermi, televisori, decoder, recorder), impianti di climatizzazione e/o di riscaldamento, sistema di videocitofonia e videosorveglianza, sistema antintrusione, sistema di irrigazione, ricircolo acqua e riscaldamento della piscina, tende da sole, cancello e box.

Vantaggi:

  • Sicurezza. Dispositivi anti-intrusione e di allarme verso fughe di gas o pericoli di allagamento.
  • Comfort. Gli scenari (luci, clima, temperatura) sono modulabili in base alle vostre esigenze.
  • Semplicità. Una casa domotica è facile da gestire e l’interazione con l’unica interfaccia è facilmente intuibile.
  • Controllo. Da un’unica interfaccia è possibile controllare gli scenari, i singoli componenti e avere quindi sotto controllo, in ogni momento, ogni zona della vostra abitazione. Il controllo può avvenire anche da un dispositivo mobile (smartphone o tablet).
  • Risparmio. Per coloro che scelgono l’impianto di domotica, vi sono delle forti agevolazioni. Si tratta di detrazioni fiscali al 50%. Proprietari di un immobile, affittuari, chi è in usufrutto, conviventi e parenti possono usufruire della detrazione Irpef.
    Le soluzioni di risparmio offerte dall’impianto di domotica sono parecchie e coinvolgono anche l’illuminazione e la temperatura (potrete impostare la temperatura ideale in certe fasce orarie e in alcune zone della casa risparmiando sui consumi).
  • Valore dell’immobile. Scegliere l’impianto domotico significa accedere ad una classe energetica superiore rispetto a una casa con impianto tradizionale e dare quindi un valore di gran lunga maggiore e duraturo nel tempo all’abitazione stessa nel momento in cui penserete di venderla o affittarla.

Devi costruire o ristrutturare casa? Ti servono consigli per arredare un ambiente? Per qualsiasi informazione, consiglio o per un preventivo gratuito, contatta lo Studio di Architettura Zanellato senza alcun impegno.

Lo Studio si occupa di progettazione architettonica (preliminare, definitiva ed esecutiva) e urbanistica, ristrutturazioni, progettazione di interni (distribuzione interna degli spazi; supporto per la scelta di materiali per finiture, arredi, colori; restyling di spazi abitativi), rendering di interni ed esterni, progettazione di arredi su misura, direzione lavori e direzione artistica, consulenze.

×